sabato 2 marzo 2013

INTROVERSI ed ESTROVERSI.



Tra i vari TIPI PSICOLOGICI troviamo l'INTROVERSO e l' ESTROVERSO.
Dov’e` l’inizio delle tue azioni? In fonti esterne, o nelle tue credenze e opinioni?
Gli Introversi sono quelle persone che hanno un forte riferimento interno e che nelle relazioni tengono poco conto del feedback degli interlocutori. Il motore motivazionale che li spinge ad agire parte dall’interno e non dall’esterno.
Gli  estroversi invece sono tutti quei soggetti che prima di agire tengono molto conto del feedback esterno, agiscono sulla base della realtà circostante. Una semplice domanda che può permetterci di individuare il metaprogramma è: “Stare con gli altri ti influenza nel modo di agire?”.
Nel rapport ha importanza comprendere come non faccia male ricevere ogni tanto un complimento da qualcuno, ma possa essere estremamente difficile dipendere dai complimenti degli altri.
COME RICONOSCERLI DALLA GESTUALITA’?
INTERNI: le persone introverse generalmente sono sedute rigidamente, indicano se stesse, spesso eseguono una pausa prima di rispondere e manifestano dei movimenti facciali ridotti
ESTERNI: le persone estroverse, in genere, si piegano in avanti, guardano in attesa di una risposta ed hanno un’espressione facciale che mostra che si attendono una risposta da voi
Come connettersi con gli introversi aiutandoli a decidere: una frase potente puo` essere:
Solo tu sai cosa puo` essere meglio per te
Come connettersi con gli estroversi: trovate prove od elemnti esterni che supportino il vostro modo di pensare

ESEMPIO: CREAZIONE DI RAPPORT CON UN INTROVERSO
Luigi  dimostrava un comportamento altamente introverso. Gianni, un  venditore, desiderava creare maggior contatto con lui; ecco cosa fece.
Evito` di entrare nel “terreno” di Luigi e gli diede tempo per le risposte, lasciando normalmente che fosse lui stesso a trovarsele.
Risultato: Luigi dopo un po` si aperse maggiormente e passo` anzi a considerare Gianni un amico

Nessun commento:

Posta un commento