lunedì 1 ottobre 2012

La danza del corteggiamento e della seduzione



La danza del corteggiamento e della seduzione sono sempre istruttive sul comportamento umano.
La disponibilità all’approccio viene quasi sempre segnalata dalla donna in modo sottile e discreto attraverso il proprio linguaggio del corpo. Alcuni uomini si fanno avanti anche in assenza di “segni di invito” o quando questi sono appena abbozzati. 

 questo perchè non conoscono il linguaggio della seduzione.L’uomo in questi casi deve cercare di cercare prima un’intesa sul piano non verbale e logico per stimolare successivamente emotività. Questo può  essere fatto attraverso una “tecnica” che è abitualmente usata dalle donne per fare trapelare l’interesse: la, cosiddetta, sincronizzazione dei movimenti. Sincronizzazione significa rispecchiare più o meno simultaneamente un comportamento dell’altro (come una postura o l’inclinazione del busto), o più spesso, coordinare i propri gesti con quelli dell’altro: generalmente è la donna che dà il “la”, ad esempio passandosi una mano fra i capelli o dondolandosi sulla sedia; al che l’uomo risponde con un altro comportamento come lisciarsi la cravatta, toccarsi l’avambraccio, appoggiando la mano sulla coscia tutti simboli fallici che analogicamente rispondono ad un simbolismo paterno. Se quando la donna ripete il gesto, l’uomo risponde con lo stesso segnale che ha dato la prima volta, significa che si è creato rapport, rapporto empatico positivo, che porta ad una sintonia anche su un piano logico.
Il primo passo prima di stimolare emozioni
Spesso a quel punto la donna “prende atto” (seppure in modo inconscio) della sintonia e si mostra intenzionata in modo più esplicito ad approfondire la conoscenza. 

Alcune donne ricevono più attenzioni dagli uomini di altre perchè le prime sincronizzino il proprio comportamento su quello degli astanti anche quando non hanno intenzione di flirtare; in questo modo, naturalmente, incorrono nel rischio di così essere fraintese.
 le donne più disponibili effettivamente tendeno a sviluppare una più marcata coordinazione con i movimenti degli individui con cui interagivano.  Verrebbe da pensare che le “disponibili” siano più facili: non è detto che sia così, spesso infatti non appena si rendono conto di aver sedotto si disinterassano.

Perdono la testa invece quando vengono rifiutate.

Nessun commento:

Posta un commento