lunedì 22 ottobre 2012

Essere Innamorati



Essere innamorati è una condizione che può dare un forte appagamento ma anche tormento.
La situazione di innamoramento è una situazione in cui l'emotività è molto elevata.
Il pathos o emotività pura non sempre ha una valenza che a livello logico definiamo come positiva.
Etimologicamente pathos significa patimento.
Se pensiamo anche alla parola passione il significato etimologico è legato ad uno stato di sofferenza.
La passione di Gesù infatti rimanda alle sofferenze patite dallo stesso Gesù, sofferenze che hanno l'apice con la crocifissione.
Il tormento che si vive negli stati di innamoramento ha però sempre una valenza positiva.
Potremmo dire che l'innamoramento è uno stato in cui bene e male, piacere e sofferenza coesistono, anche insieme.
Sto male e bene nello stesso istante di tempo.
Ciò è dovuto al fatto che la sfera emotiva governa l'innamoramento e per la sfera emotiva due emozioni diametralmente opposte possono coesistere tranquillamente nello stesso momento.
Se vogliamo questa è la magia dell'innamoramento.

Il passaggio successivo dovrebbe essere quello dell'amore, che rappresenta o dovrebbe rappresentare il consolidamento dell'amore.
L'amore dovrebbe essere  la parte più bella dell'innamoramento, quella più legata al piacere.
Di fatto spesso non succede, capita spesso che l'amore si trasformi in fonte tensiogena o di sofferenza, o in amore fatuo nel quale non si crea uno stato di intimità e complicità.
Essere amati ed amare significa innanzi tutto essere complici.

Essere complici, nel senso migliore del termine significa unire la nostra anima con quella della persona amata.

Amore   è innanzi tutti unione di anima.
due anime che diventano complici e si fondono al di la del tempo e dello spazio.
La vera magia dell'amore è che è al di la del tempo e dello spazio.


 

Nessun commento:

Posta un commento