martedì 3 luglio 2012

Distonie essere ed avere, simboli stimolatori ed alimentatori



Che ci piaccia o no, gli esseri umani sono riconducibili a mappe emotive  d’appartenenza, tipologie che sempre rimandano al vissuto emotivo  e si distinguono (di massima) in conflittuale padre, conflittuale madre, conflittuale ego-maschio, conflittuale ego-femmina, distonici dell'essere e distonici dell'avere
Che ci piaccia o no, comunichiamo a livello non verbale e  comportamentale continuamente ciò che vogliamo e ciò che non vogliamo a livello emotivo; facciamo scelte che non appartengono al livello di ragione; ci coinvolgiamo  con  individui che rifiutiamo a livello logico  ma che la sfera emotiva  cerca per le sue ragioni irragionevoli. 
La distonia è una disarmonia riferita al desiderio o al possesso.
I distonici nell’essere hanno una sfera emotiva  a cui piace rinviare, lamentarsi, non essere mai contenti né appagati.
I distonici nell’avere vogliono tutto e subito, se no lasciano perdere e passano appresso. Avanti un altro.
Ai distonici dell’essere bisogna dare poco, e poco a poco e dopo, sempre! Ai distonici dell’avere devi dare tutto subito, se no li perdi. 
Ma non è finita qui. Entrano in gioco anche altre categorie concettuali . Gli stimolatori emotivi  sono i nutrimenti emozionali di cui ognuno ha bisogno per sentirsi bene. Attenzione che se la sfera emotiva  non è appagata a livello emozionale, comincia a nutrirsi di cibo emotivo spazzatura , facendoci ad esempio innamorare di chi ci farà soffrire
Chi cerca lo stimolatore asta, sul modello paterno , ama essere trattato in modo duro, ruvidamente, è per l’abbraccio freddo e distaccato; chi cerca lo stimolo triangolo è alla ricerca di un partner materno, caldo e protettivo a cui però si delega ogni responsabilità e perciò gli si conferisce sommo potere; chi vuole lo stimolo cerchio in realtà è un egocentrico. Attenzione poi alla combinazione delle categorie.
Anche l’alimentatore,  nel gioco della relazione riveste la sua importanza. Può essere anche lui asta, triangolo, cerchio, a secondo della modalità. Bisogna che stimolatore e alimentatore vadano a incastrarsi, un gioco di combinazioni inconsce eppure perfette.

Nessun commento:

Posta un commento