mercoledì 13 giugno 2012

I ruoli nelle relazioni






E' importante variare i ruoli nelle relazioni per imparare a sedurre nel modo giusto.
In un rapporto di relazione esistono sempre tra i due interlocutori una naturale posizione di supremazia ed una di sottomissione, che i comunicanti assumono sia in modo alternato che statico, chi ricopre il
ruolo di supremazia è definiti in posizione UP, chi quello di sottomissione in posizione DOWN.
Tutti gli scambi comunicativi possono essere definiti SIMMETRICI o COMPLEMENTARI a seconda che siano basati sull’uguaglianza o sulla differenza . Uguaglianza significa disaccordo, incomprensione
simmetria, differenza indica accordo accettazione reciproca, complementarietà.
La relazione UP e DOWN può essere suddivisa sul piano LOGICO ed in quello ANALOGICO.
Essere UP logico ( e di conseguenza DOWN analogico) significa essere riconosciuto dal soggetto come simbolo stimolante e quindi
produrre un servizio analogico nei confronti del soggetto (che è in UP analogico).
La posizione UP logico è quella che bisogna ottenere per effettuare il pilotaggio e le richieste ed è quella che determina il potenziale ipnotico.
La simmetria è il rapporto alla Don Camillo e Peppone.




Esempio di complementarietà: “ tu sei un ragazzo simpatico”…..” si è vero”
Esempio di simmetria: “prego si accomodi”….” No, prego, prima lei”.
La complementarietà che l’operatore deve realizzare è quella in risposta al suo obiettivo finale, le altre complementarietà ottenute in fase induttiva serviranno come verifiche logiche positive.
L’operatore lascia che nella prima fase il soggetto scelga la posizione relazionale che vuole.
Il soggetto potrà esprimere aggressività, o manifestare l’esigenza che
gli venga data importanza, o vivere stati ansiosi scaricando continuamente tensione con micro movimenti.
L’operatore si porrà volontariamente in posizione DOWN sul piano logico.
Il ricoprire il ruolo DOWN consapevolmente significa possedere una sicurezza analogica che permette di gestire il proprio comportamento .
Questo ruolo dell’operatore consente al soggetto di scaricare quella tensione che si esprimeva come esigenza di un ruolo UP.
ANALOGICAMENTE assumere un ruolo UP implica assorbimento di energia alimentatrice, mentre il ruolo DOWN analogico comporta la
produzione di stimoli a favore dell’altro.
Automaticamente dopo qualche scambio comunicativo, il soggetto si troverà a ricoprire per esigenza naturale inconscia, un ruolo DOWN sul
piano logico ( e quindi UP analogico che comporta il ricevere le stimolazioni energetiche prodotte dall’operatore).
Questa sarà la chiave che permetterà all’operatore di variare il suo ruolo in UP logico che è la relazione favorente la finalità ipnotica.
Premesso che complementarità non vuol dire
necessariamente mettersi down, ma
mettersi down se l'interlocutore è up e mettersi
up se l'interlocutore è down, ecco tre schizzi sulle combinazioni che non ti tornano:
Alberto: "Domani andiamo al cinema, che ne
dici?" (up)
Barbara: "Ok, ma non scegliere film imbecilli
come al solito"
(complementare down, accetta l'invito, demanda
all'altro la scelta; asta, severa, accusatoria, non offre soluzioni)
Giovanni: "Vorrei conquistare Roberta ma non so
che fare..." (down)
Carlo: "Ti vuoi mettere a studiare questa
benedetta psicologia o vuoi
rimanere il solito co****ne con le mani in
mano?!"
(complementare up, attivo, propositivo, spinge
all'azione; asta, duro, accusatorio,etc..)
Antonella: "Domani andiamo alla festa del mio
amico Gigi" (up)
Francesca: "Scherzi?! io Gigi non lo sopporto,
piuttosto andiamo al mare! se
sei stanca guido io,ti passo a prendere sotto
casa...preparo anche qualcosa da
mangiare"(simmetrica up,triangolo)...per
simmetria down/down qualunque situazione dove
tutti e due sono passivi/riflessivi, del tipo
"non parli mai"-"nemmeno tu" "non so che fare"-
"nemmeno io", "decidi tu"-"no tu", etc.
Questi sono esempi buttati lì, le possibili
manifestazioni di simmetria/complementarità e simbolismo nei casi della vita sono praticamente
infinite, senza contare che variano anche nel
livello quantitativo....
In ogni caso simmetria e complementarità non si
hanno solo nell'analogico, ma anche nella parte della logica e della razionalità, dove è l'essere che
ha un ruolo up e l'avere un ruolo down

Nessun commento:

Posta un commento