sabato 2 giugno 2012

Freud temeva forse di essere omosessuale?



Freud temeva forse di essere omosessuale?
Probabilmente si perchè anche lui, come tutti, ha elaborato le sue idee prima di tutto per difendersi dalle sue paure. E la fase anale l'ha inventata proprio per questo.
O per meglio precisare la connotazione negativa attribuita alla fissazione anale cioè di  una personalità estremamente disordinata, crudele, e distruttiva, con tendenza alla manipolazioni.
In questa fase incomincia a configurarsi la polarità attività- passività dove l'attività coincide con il sadismo e ha la sua fonte nella muscolatura sfinterica,e la passività coincide con l'erotismo anale,con la sua fonte nella mucosa sfinterica.
Freud inoltre temeva che le donne che facevano analisi si innamorassero di lui, cercava di evitare il contatto fisico e temeva la seduzione. Pur essendo medico era cenestesicamente bloccato.




Evitava di toccare, visitare, guardare le sue pazienti, cosa che normalmente un medico dovrebbe fare.
Inoltre la psicoanalisi non è uno strumento nato per guarire (nonostante Freud fosse un medico).


La psicanalisi non è uno strumento di guarigione, bensì di semplicissimo studio. Nessuno dei lavori di Freud ha mai guarito nessuno, sono strumenti più utili agli scrittori che ai pazienti, come sosteneva appunto Italo Svevo. Freud non ha mai avuto una visione e una teoria precise sull'omosessualità. Bisogna infatti distinguere tra le teorizzazioni di Freud e quelle dei suoi successori, che spesso vengono confuse e sovrapposte. E' vero che considera ogni inclinazione sessuale diversa dall'eterosessualità una "deviazione" dalla norma, ma, inserito nel suo contesto storico, i passi avanti nel considerare le altre sessualità sono notevoli.

Freud considera comunque l’omosessualità adulta come esito di un arresto dello sviluppo psicosessuale: l'omosessuale (maschio) non è riuscito a risolvere il complesso edipico, non è cioè arrivato a desiderare una donna come la madre attraverso l'identificazione con il proprio padre.
Secondo Freud esistono tre tipi di "invertiti": Gli invertiti assoluti (il loro oggetto sessuale può solo essere omosessuale), gli invertiti anfigeni (ermafroditi psicosessuali,il loro oggetto sessuale può appartenere sia allo stesso sesso sia all'altro) e gli invertiti occasionali (in certe condizioni esterne particolari possono prendere per oggetto sessuale una persona del medesimo sesso). Non  considerare gli invertiti dei degenerati, infatti sostiene che non si può parlare di degenerazione là dove non si presentino contemporaneamente parecchie gravi deviazioni dalla norma.

Freud elenca una serie di possibili motivazioni inconsce alla base del mancato completamento dello sviluppo, tra cui la fissazione alla madre, una scelta oggettuale narcisistica, l’incapacità di tollerare l’assenza del pene nella donna, la soggezione o la paura nei confronti del padre

Per Jung l’omosessualità deriva da un’identificazione con le componenti controsessuali, che nel maschio sono rappresentate dalla sua “Anima” e nella femmina dal suo “Animus”. La personalità di un uomo identificato con l’Anima assume una inclinazione femminile che lo indurrà a ricercare un partner maschile; il contrario succede con la donna identificata con il suo Animus 
Pur concordando sostanzialmente con Freud circa l’“infantilismo del carattere” all’origine dell’omosessualità nell’adulto  Jung riconosce al maschio omosessuale numerose doti positive derivanti dall’elemento femminino più sviluppato: senso estetico, capacità di immedesimazione, senso della storia con culto dei valori del passato, “... senso dell’amicizia che tra le anime maschili crea legami di sorprendente tenerezza”






Freud si sposò ,era innamorato della moglie,ma negli anni si rese conto che la moglie era di vedute ristrette ,dedicata ai figli e alla casa non era più quella miglie aperta e anche confidente,allora cominciò una relazione d'amicizia con un collega un certo Wilhelm Fliess,con il quale si dice c'era una attrazione perchè Wilhelm era un bell'uomo,ma di loro non si sa se avevano rapporti,ma si pensa di si,poi si dice che ebbe anche un'amante donna ,ma sono tutte cose che saltarono fuori dopo la sua morte 

Nessun commento:

Posta un commento