lunedì 4 giugno 2012

Cosa comunica la stretta di mano





La stretta di mano" e' indubbiamente un modo non verbale di rapportarsi con altre persone, una forma di comunicazione di pace ed amicizia: in antichita' questo gesto suggellava contratti, alleanze,armistizi, matrimoni, 
Lo usiamo come rituale per  rompere il ghiaccio, come forma di saluto all'inizio o alla fine di un incontro, per  congratularsi con qualcuno, per  cercare una riappacificazione. Chiunque, nella ns.vita relazionale si sara' accorto, pero', che vi sono diverse strette di mano



l'intensita' della forza impressa alla stretta e' legata sicuramente alla personalita', una stretta decisa e salda e' tipica di una personalita' dominante ma anche di franchezza,energia, vitalita', mentre la mano "molle" di cui ha parlato Francesco indica insicurezza,timidezza.


Prima di stringere la mano poniamo attenziona a come è rivolto il palmo. Infatti il palmo rivolto in basso implica una forma di dominanza, viceversa se stringiamo la mano e abbiamo il nostro palmo che guarda in alto siamo più in fase di sottomissione


 altro tipo di stretta è quella eseguita con la mano che tira leggermente verso di sè. Chi la effettua si vuol sentire sicuro durante un colloquio perchè teme che l'altro gli dia delle fregature. E' come se dicesse "ti tiro dentro la mia zona, perchè qui mi sento tranquillo".


Un altro esempio è la  di stretta di mano con la punta delle dita. Chi non gradisce il contatto porge solo la punta delle dita

Nessun commento:

Posta un commento