lunedì 21 maggio 2012

Ostacoli all'amore



Ci sono molti ostacoli all'amore che ti impediscono di coinvolgere chi desideri. Questi ostacoli di fatto sono interiori anche se si tratta di coinvolgere un uomo sposato.
Ogni individuo possiede la capacità di amare e di essere amato ed è grado di creare rapporti fondati sull’amore e sulla capacità di SEDUZIONE.
Per riuscirci dobbiamo comprendere e dissolvere tutti gli ostacoli alla presenza dell'amore nella nostra vita. 
LE LEGGI DELL'AMORE non sono logiche ma possono essere comprese ed utilizzare dalla logica. LE LEGGI DELL'AMORE sono analogiche ed emotive.
Del fallimento in amore a soffrire sarà la parte logica, mentre per la parte emozionale va bene anche nutrirsi della frustrazione di non riuscire a conquistare la persona desiderata o di innamorarsi di chi procura sofferenza. Solo Una parte emotiva allenata si coinvolgerà sul piacere.

Il legame nell'illusione d'amore è centrato sull'attacamento emotivo.
L'amore autentico è invece scevro da ogni tipo di attaccamento o senso del possesso. Per questo motivo è intinsecamente stabile.



Spesso però LA PAURA d’impegnarsi è il più grande ostacolo  all’amore.
Un'altra paura è quella dell'abbandono
La paura dell'abbandono accompagna la vita di tutti: da bambini temiamo

l'abbandono dei genitori, ma anche da adulti continuiamo a temere che le persone che amiamo ci lascino. Imparare a gestire questa paura è il primo passo verso la felicità. 
Può anche darsi che questo tipo di paura investa la sfera lavorativa  e/o sociale; in ogni caso l’incapacità di impegnarsi in una relazione di coppia impedisce di creare legami solidi e duraturi.
Per riuscire ad attuare efficacemente le strategie di seduzione è
quindi di fondamentale importanza avere l'atteggiamento giusto.
Ma qual è l'atteggiamento giusto?
E' l'atteggiamento di chi è distaccato dal risultato.
Essere distaccati dal risultato elimina l'ansia dal raggiungimento
dell'obiettivo, la cosiddetta “ansia da prestazione”.
I risultati verranno quando si metterà in atto il gioco della
seduzione semplicemente per il piacere di “giocare” al gioco della seduzione.
Questo è un aspetto di fondamentale importanza, se non siamo
distaccati dal risultato sarà più probabile il nostro fallimento.
Immaginate un conferenziere che si è preparato molto bene la sua
relazione, quando la prova da solo gli riesce tutto perfettamente bene.
Se questo conferenziere avrà lo stress di riuscire bene a tutti i costi
sarà probabile che il giorno della conferenza davanti al pubblico
arrossirà, non gli verranno le parole si impapinerà.
Questo succede perchè lui non sta vivendo l'evento come un gioco,
non fa la conferenza semplicemente per il piacere di farla ma fa un grosso
investimento su di essa e questo produce una forte tensione.
La nostra sfera emotiva, che è sempre alla ricerca di tensioni
emozionali, avrà la possibilità, mettendogli i bastoni tra le ruote, e quindi facendolo
fallire proprio li dove lui vorrebbe riuscire, di prodursi una quantità
notevole di “vettovaglie” emozionali.
E' necessario pertanto imparare ad allenarsi anche in uno sport
chiamato vita.
Fortunatamente è uno sport nel quale tutti noi possiamo vincere e
diventare campioni.
Per allenarsi, come in ogni sport che si rispetti, è necessario un
programma di allenamento che ti consenta di esprimere le tue potenzialità come
mai hai fatto prima.


Nessun commento:

Posta un commento