sabato 26 maggio 2012

Amore ed accoglienza di se stessi e degli altri





Amore ,  accoglienza e seduzione di se stessi e degli altri sono il punto centrale dell'esistenza, o almeno dovrebbero esserlo.


,contenimento ,amorevolezza, sensibilita', proprio per sviluppare una nuova modalita e approccio,che non risponde all' usuale da sempre sperimentata e  che parte dal nostro potenziale umano naturale di amorevolezza e consapevolezza (cio’ che esiste prima dei condizionamenti, e che corrisponde alla nostra sorgente energetica interiore), negli aspetti sia del corpo e del sentire ,che negli aspetti piu alti dell’ espressione ,della creativita' e intuizione e della spiritualita' naturale.


Una delle qualità del cuore è l'accoglienza. Attraverso il cuore si può accettare se stessi come si è. Si può sperimentare la bellezza dell’essere totali e umani, includendo anche quegli aspetti della propria natura che si vorrebbero ignorare o negare e che consideriamo erroneamente “negativi”.

E' molto importante sia   esplorare che accogliere tutte le nostre sfaccettature, partendo dalle radici umane (corpo,sensibilita’ emozionale,consapevolezza), e sviluppare  una direzione verticale verso l’alto, passando per la capacita' alchemico trasformativa del Cuore, e da li' risveglieremo le nostre capacita' piu "elevate",la nostra creativita', la nostra spiritualita' sciamanica, proprio per rendere questo naturale processo di "unfolding- riapertura", e di recupero della nostra naturale fluidita' e conseguente evoluzione, il piu’ completo, sentito, e integrato possibile.

Si deve  recuperare maggiore chiarezza su cio’ che veramente vogliamo vivere e come, recuperando anche una maggiore sensibilita’ per una visione di vita piu concretamente e pienamente vissuta, in cui realizzare il nostro potenziale umano nel modo che veramente amiamo.

Andare a risvegliare la connessione con il proprio Cuore e le sue capacita' e qualita', ci aiuteranno a riconnettere le nostre parti piu "umane " a quelle piu "alte", e ad aiutarle a completarsi e crescersi vicendevolmente. Lo spazio del Cuore ,quindi , ritorna ad essere il Ponte , per la realizzazione di una coscienza integrata e fluida.E contemporaneamente procedere verso lo scioglimento di blocchi e condizionamenti...e ritrovare una concreta armonia interiore.

Quando apriamo il nostro cuore l’accettazione accade naturalmente e abbiamo così la capacità di guardarci dentro senza giudizio.

Guardare, sentire, ascoltare, relazionarsi con gli occhi del cuore ci consente di far emergere anche le nostre qualità, i nostri talenti.

Gli strumenti per questo viaggio dentro noi stessi sono la meditazione, le gestione delle  emozioni, l'acquisizione delle metodiche di autocontrollo  il sentire e tutte quelle tecniche che sinergicamente daranno avvio ad un processo alchemico trasformativo in cui nutriamo e accresciamo le nostre radici  e attraverso la capacità del sentire del cuore ci riappriopieremo della nostra naturale spiritualità. 

Nessun commento:

Posta un commento